Grace Wells, Quando Dio fu richiamato altrove a cose più importanti

cover_WellsCollana Snáthaid Mhór – Poesia irlandese contemporanea
GRACE WELLS, Quando Dio fu richiamato altrove a cose più importanti
A cura di Chiara De Luca
ISBN 978-88-96263-33-4
pp. 184, €12,00

 

C’è in questa raccolta un senso forte dell’incedere spietato del tempo, che segna e incide rughe nell’anima e sul corpo, ma c’è anche la ferma consapevolezza della possibilità di un costante, radicale mutamento, che faccia di noi pagine bianche tutte ancora da scrivere, da vivere: “Ma una donna non si perde con l’età;”, scrive Grace Wells in una bella poesia sul femminile e sulle sue potenzialità metamorfiche, “diviene più profonda, continua a cambiare: / madreperla, alabastro, caolino.” E allo stesso modo cambia l’andamento del verso di questa poetessa eclettica e sorprendente, votata al mutamento, alla dissoluzione e ricostruzione di sé dalle macerie della propria storia.

 

Dalla prefazione di Chiara De Luca