Pedro Serrano, Torba

pedro_serrano_coverCollana Quetzal – Poesia messicana contemporanea
Pedro Serrano, Torba
Traduzione di Chiara De Luca
Con una nota di Stefano Serri
ISBN:978-88-96263-69-3
pp. 132, € 12

Un mondo di pietra, che s’indurisce e poi si sbriciola, è il protagonista di Torba, quarta raccolta poetica di Pedro Serrano. Nell’universo dell’artista messicano la parola, il corpo e la storia si solidificano, diventando labirinto: il poeta non è che un fossile e anche le emozioni si fanno inorganiche. Ma la solidità minerale della realtà cede alla frattura e “la geometria rugosa della storia” si risolve in una fuga di frammenti non più correlabili tra loro. Anche il linguaggio risente di questa sfaldatura, così che l’unico collante rimasto in questa babele è l’accostamento di termini secondo un codice irrazionale, quasi surrealista, capace di generare immagini inattese (“una nappa di paura”, “un’amaca di dolore”). Dalla bocca del poeta, spalancata o ferita, gravata dalla “nomenclatura nella mandibola”, non emerge la gioia del canto, ma lo sforzo puntuale e la tensione del ridare un nome alle cose, come un nuovo Adamo. Il libro di Serrano, tradotto da Chiara De Luca, si configura come un’opera di pietra, a tratti grezza, a tratti cesellata, ma che si arrende al miracolo quotidiano del sole, “pietra miracolosa”, e alla vittoria del bianco: perché solo nella luce del mezzogiorno si realizza “il tremore azzurro del certo”.

 

Stefano Serri

 

 

Featured Image -- 2791Pedro Serrano ha pubblicato sei raccolte di poesia: El miedo, El Tucán de Virginia, Messico 1986; Ignorancia, El Equilibrista, Messico 1994; Tres poemas, Caracas Pequeña Venecia, Caracas 2000; Turba, Ediciones sin Nombre, Messico 2005; Desplazamientos, Editorial Candaya – Candaya Poesia 5, 2007; Nueces 2009 e uno studio su T. S. Eliot and Octavio Paz nel 2010.
Con Carlos López Beltrán, ha curato e tradotto l’antologia La generación del cordero: Antología de la poesía actual en las Islas Británicas (The Lamb Generation), [La generazione dell’agnello: Antologia della poesia contemporanea delle Isole britanniche] che presentava poesie di 30 poeti contemporanei (Trilce 2000). Il suo libretto d’opera Marimbas de l’Exile/El Norte en Veracruz è stato messo in scena per la prima volta a Besançon, in Francia, nel gennaio del 2000 e in seguito in Messico. Ha inoltre tradottoin spagnolo il King John di Shakespeare.
Molte delle sue poesie sono state tradotte in inglese e pubblicate in “Modern Poetry in Translation”, “Sirena”, “Verse”, “The Rialto”, “The Red Wheelbarrow” e “Nimrod International Journal”.
È inoltre incluso nelle antologie Reversible Monuments (Copper Canyon 2002) e Connecting Lines (Sarabande Books, 2006) e ha ricevuto una Guggenheim Poetry Fellowship nel 2007. Attualmente insegna alla Facoltà di Lettere e Filosofia della National Autonomous University of Mexico (UNAM) di Mexico City.

È direttore di “Periodico de Poesia” rinomata e autorevole rivista di poesia della UNAM.