Stefania Crozzoletti, Poco prima della guerra

Stefania Crozzoletti, poco prima della guerra
ISBN 978-88-96263-81-5
pp. 70, € 12

Nella silloge di Stefania Crozzoletti […] gli unici vinti sono quelli che non hanno saputo ascoltare il proprio tumulto interiore e che non hanno potuto dire di no alla partecipazione attiva dell’abiezione. L’orrore vero sta nel non sapersi assumere il governo di sé, insieme alla confusione tra la guerra – affare da uomini – e il conflitto – posta in gioco che coinvolge tutte e tutti. Quel conflitto si intercetta dapprima come un’oscillazione dell’io che lotta con se stesso per conquistare il proprio desiderio. Sta lì il combattimento, il corpo a corpo che il presente pretende – non per la sopravvivenza della specie, né per inscenare una nuova dialettica servo/padrone – per decretare piuttosto chi respinge o no l’alfabeto della generosità e della responsabilità. Di questo nuovo abbecedario, a partire da sé, ci racconta Stefania nella sua bellissima e acuminata raccolta poetica.
Il principio è l’interrogarsi sulle parole. Sulla loro materialità e sulla dissonanza imprevista della loro rappresentazione; non vi è discrasia bensì sorpresa. «Cosa c’è di concreto, nelle parole? Se dici “pane” non ti sei sfamato. Puoi dire “sonno” rimanendo sveglio. Eppure, la parola resuscita, o come lama incide, il sangue non c’è ma il cuore si rompe. S’è rotto, serve attenzione. Se dico “pane” non placo la fame, ma le lettere del tuo nome sono manna, e chicchi di grandine che distruggono il raccolto».

Alessandra Pigliaru

tango di mezzo inverno

Sembra che le foglie non si vogliano staccare
con questo mezzo freddo
si tengono addosso la fede i colori
e rilasciano preghiere
prima della crocifissione a terra.
Il primo gelo – dice mio padre –
arriverà come una mannaia
a rovesciarle a terra
è solo questione di tempo

Gli amanti seduti di fronte
sono occupati a tempo pieno
a tenersi incollata la pelle.
Cinica sorrido
mentre al finestrino del treno mi appare
il ghigno di un centro commerciale
o è il profilo del maestro di tango
che farà scivolare su perle di sudore
anime e corpi in fuga

è solo questione di tempo

Author:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.